Studio a Reggio Emilia architetto Federico Donelli

Progettare e costruire

L'architettura non è arte. Progettare e costruire sono un compito da svolgere diligentemente tenendo conto della complessità della disciplina. Non solo dell'aspetto economico in se e per se: la disponibilità ad investire deve essere sempre rapportata al valore che si realizza. Non parlo di valore finanziario anche perché dopo la crisi passeranno anni prima che l'edilizia possa tornare ad essere un affare.

I valori devono essere sostanziali:

  • quelli legati all'uomo: prima di tutto la la sicurezza e la salute del luogo in cui si abita o lavora, poi il benessere, l'appropriatezza, il decoro. Personalmente trovo di cattivo gusto cercare di farsi notare con una estetica irrazionale;
  • quelli legati al rispetto: rispetto dell'ambiente, è tutt'altro che anacronistico parlarne, i problemi di dissesto ambientale, inquinamento e contaminazione sono sempre più evidenti. Rispetto delle acque, superficiali e di falda, dove è mancato sono presenti problemi per esempio di subsidenza e allagamenti.
  • nessuna architettura può essere bella se non rispetta l'ambiente e l'uomo perché ha in se qualcosa di malvagio.
100-2213-es

Etica professionale

Lo studio d'Architettura fonda la sua credibilità sui rapporti etici con collaboratori, onestà con i clienti, rispetto di qualsiasi persona con cui vi sono relazioni. Come il codice deontologico degli Architetti impone.

  • Non vi sono collaboratori a contratto o a progetto o con P.Iva. I rapporti con le persone del Team sono sempre da professionista a professionista, riconoscendo e delegando a ciascuno il proprio ruolo e la propria responsabilità nel progetto.
  • Con i clienti ci si impegna per rispettare riservatezza e privacy. Non si accettano regali o soldi per provvigioni o consulenze da imprese o aziende su incarichi dello studio.
  • Relazioni generiche: ognuno opera nel rispetto personale e professionale degli altri e del proprio ruolo.
  • Attività pro-bono: nella Commissione Lavoro dell'Ordine degli Architetti di Reggio Emilia impegnata a migliorare la situazione lavorativa anche delle fasce più deboli (neolaureati) dei professionisti della Provincia.

Il nostro forte: progetto e rendering

Dal 2005 ad oggi lo studio si è occupato di progetti anche molto diversi: da architetture prefabbricate in legno alla grafica scientifica per un museo, dall'interior design di hotel, alla progettazione di parchi naturali.

Quello che accomuna tutti questi progetti è la capacità di disegnare in modo realistico, attraverso il rendering, l'opera finita, rendendo possibile una immediata valutazione del risultato. Il rendering è un valore in tutte le fasi di comunicazione del progetto:

  • in fase commerciale per spiegare ai clienti;
  • in fase progettuale con consulenti ed esperti;
  • in fase esecutiva con chi deve realizzare l'opera;
100-2897

Il nostro debole: la natura

Quando mi fu affidato il primo progetto per un parco pubblico a Sant'Ilario d'Enza (Terracqua) capii che si doveva trattare di un parco naturale. Così ho iniziato a studiare le piante tipiche del nostro territorio. Abbracciando l'idea che il miglior progetto per un parco è quello che asseconda le regole con cui la stessa natura si organizza.

L'interesse è andato ben oltre l'aspetto professionale, dal riconoscimento delle piante alla sperimentazione di piantagioni e semine, con insuccessi ma soprattutto soddisfazioni. Attualmente sto approfondendo il tema della permacultura.


Arch. Donelli Federico, 2011
Iscrizione Ordine degli Architetti della provincia di Reggio nell'Emilia n°497



Home > LO STUDIO